E’ stato offline per diverso tempo il sito di Equitalia, in seguito ad un pesante attacco hacker che ha reso irraggiungibile la homepage. Secondo fonti vicine a Equitalia l’attacco sarebbe stato compiuto da hacker professionisti che avrebbero effettuato un accesso simultaneo straordinario allo scopo di saturare il server e rendere di conseguenza inaccessibile il portale. Un attacco che, dopo che il sito di Equitalia è tornato online, non ha alterato i contenuti del sito gestito da Sogei, come confermato dai tecnici che si sono immediatamente attivati per ripristinarlo.


Certo è che ieri mattina il sito di Equitalia è rimasto irraggiungibile per diverse ore e non è stato semplice riportare la situazione alla normalità. La Polizia Postale ha avviato un’indagine allo scopo di individuare gli hacker autori dell’attacco attraverso le tracce lasciate dagli indirizzi ip. Si è trattato, hanno rivelato i tecnici informatici, di un attacco coordinato di tipo Ddos, inviando centinaia di richieste, (gestite da botnet composte da migliaia di Pc al lavoro in simultanea) al sito contemporaneamente per sovraccaricarlo.

La conseguenza è che il sito di Equitalia ha di fatto smesso di funzionare. Le macchine utilizzate per compiere l’attacco sarebbero automatizzate: infatti allo scopo di evitare che venissero attivati i sistemi di difesa, l’attacco è stato mantenuto ‘sotto soglia’.