Si chiama FotoScan ed è la novità di Google in fatto di archiviazione fotografica. Una vera e propria rivoluzione per google foto, grazie a questa app, pensata per salvare le vecchie fotografie in formato digitale sullo smartphone, in maniera molto semplice. Infatti non occorre altro che la fotocamera del telefonino per scansionare l’immagine e, tramite FotoScan, effettuarne l’archiviazione fotografica sullo smartphone stesso o, in alternativa, in Cloud. L’app, da poche ore disponibile su App Store e Play Store, è già stata testata dagli addetti ai lavori, che hanno confrontato FotoScan di Google con il comune scanner ed i risultati, per il prodotto della Casa di Mountain View, sono decisamente soddisfacenti.


Occorrono infatti solamente cinque scatti per ‘trasformare’ una foto ricordo in una immagine digitale; il primo per inquadrare interamente l’istantanea e dare allo smartphone un’idea della sua inclinazione, della posizione e delle dimensioni. Seguendo le indicazioni dell’app FotoScan si effettuano altri quattro scatti, quando sullo schermo appariranno, in realtà aumentata, cinque diversi punti che andranno inquadrati in sequenza, procedendo poi al click sul pulsante di scatto della fotocamera.

Il lavoro viene effettuato da algoritmi interni all’app che unendo tra loro le quattro immagini e sfruttando come modello di riferimento la quinta, producono come risultato finale una replica della foto in versione digitale ed in alta risoluzione. Chiaramente, perchè FotoScan funzioni bene, occorre uno smartphone di alta qualità. in quanto il risultato dipenderà proprio dalla tipologia di fotocamera, ma grazie al nuovo prodotto di Google, il vecchio scanner potrà sicuramente andare in pensione.