Il bug di iPhone 6 e 6 Plus potrà essere sistemato da Apple, ma a pagamento. Uno smacco per i possessori dello smartphone Apple che da mesi devono fare i conti con un malfunzionamento del touch screen che nonostante l’avvio di un programma di riparazione da parte dell’azienda di Cupertino, dovranno provvedere alle spese per sistemare il loro iPhone 6 o iPhone 6 Plus, un intervento che in Italia ha un prezzo di 167,20 euro. Il problema, rilevato ad agosto 2016, è stato identificato come Touch Disease e consiste nella comparsa di una barra lampeggiante color grigio nella parte alta dello schermo ma non solo: il touch screen inizia a funzionare male con risposte al tocco assenti o molto imprecise.


In tanti speravano in un intervento gratuito di Apple ma non sarà così: gli utenti dovranno provvedere al pagamento, ma solo per interventi fuori garanzia e senza AppleCare+; garanzia che negli Stati Uniti vale un anno mentre in Italia 2: resta dunque da capire come Apple interverrà sull’Italia in quanto vi sono molti iPhone 6 e 6 Plus ancora in garanzia. Una decisione necessaria quella di Apple, considerato l’alto numero di class action nate dopo la scoperta del bug anche se la decisione di imporre un prezzo alla riparazione non sembra accontentare molti utilizzatori dello smartphone iPhone; questo perchè, secondo Apple, quello rilevato non sarebbe un bug o un difetto ma la conseguenza di un utilizzo improprio del dispositivo e quindi la garanzia non potrebbe coprire i costi di questo intervento che devono essere a carico del proprietario.

Riparazione iPhone 6, come richiederla? è possibile recarsi in qualsiasi Apple Store o, in alternativa, nei centri di riparazion autorizzati Apple o ancora attraverso il supporto tecnico online con successiva spedizione dell’iPhone 6 con il problema.