La Consob ha inviato un’ispezione delle Fiamme Gialle negli uffici del quotidiano della Confindustria il Sole 24 Ore. Il quotidiano nell’ultimo semestre ha realizzato un passivo di 50 milioni di Euro. Più voci si sono levate sollevando dubbi sulla gestione finanziaria del giornale. Già diversi anni fa, nel 2011, erano state ventilate irregolarità sulla gestione, recentemente un azionista minore dal Sole 24 Ore aveva presentato un esposto in Procura segnalando che nonostante il dichiarato aumento delle copie vendute e l’aumento del prezzo del quotidiano a 1,50 Euro, il risultato economico dell’esercizio presentava perdite sospette.


I giornalisti del quotidiano economico avevano recentemente sfiduciato il Direttore al quale, però, venne rinnovata la fiducia da parte del Presidente della Confindustria, Boccia. Ora spetterà alla Guardia di Finanza fare chiarezza una volta per tutte sull’operato dei vertici del giornale e mettere in luce eventuali irregolarità economiche finanziarie.

Certo, però, che se non vi sono irregolarità gestionali perseguibili legalmente, non è un bel vanto per un giornale economico così autorevole non avere la capacità di tenere in ordine i conti.