Le vacanze sono il momento più atteso da oltre 20 milioni di italiani pronti a partire ed è sempre bene premunirsi contro la cattiva sorte, ma soprattutto stipulare assicurazioni viaggio. Sono numerosissime le soluzioni messe a disposizione dalle compagnie assicurative per tutelare chi viaggia creando un mercato ampio che secondo l’analisi di Facile.it ha assunto un valore potenziale complessivo di 395 milioni di euro, ovviamente i costi delle polizze variano secondo i diversi parametri da attuare. Per esempio un viaggio in Italia per 5 ha un costo assicurativo che va dai 10 ai 25 per l’assicurazione medica se si aggiungono anche l’assicurazione bagaglio e annullamento viaggio. Per quanto riguarda un viaggio di 15 giorni fuori dall’Europa i prezzi lievitano e per esempio per Gli Stati Uniti la polizza costerà dai 33 ai 76 per passeggero. Ecco le varie polizze da prendere in considerazione.


Polizza annullamento della vacanza
In caso di annullamento della prenotazione questa polizza consente di avere un rimborso totale della spesa: il 100% del costo della vacanza. Inoltre questo tipo di polizza tutela anche nel caso di licenziamenti o impossibilità di poter affrontare economicamente il viaggio. Questo tipo di polizza copre imprevisti come malattie, incidenti, furto di documenti ma non consente di chiedere un rimborso per malattie lievi come febbre o raffreddore. È possibile ottenere un rimborso anche in caso di timore per possibili attacchi terroristici nel caso sia realmente accaduto sul posto. Esistono polizze assicurative che tutelano i viaggiatori in caso di annullamento viaggio.

Smarrimento bagagli
L’incubo dello smarrimento bagagli la cosa più fastidiosa di quando si sta per andare in vacanza, per questo la polizza a tutela dello smarrimento dei bagagli può essere una soluzione adatta per chi si sta mettendo in viaggio. La polizza copre anche il contenuto e il furto e rimborsa anche gli acquisti di emergenza affrontati a causa dello smarrimento per comprare vestiti ecc. Non compreso il rimborso di assegnim denaro, documenti, computer e tablet. Si consiglia di controllare gli importi massimali di rimborso e di non mettere oggetti di valore e preziosi nelle valigie, onde evitare il mancato rimborso.

Malattie e infortuni in viaggio 
Ammalarsi durante il viaggio è la cosa più fastidiosa che possa capitare, soprattutto quando si è all’estero e il sistema sanitario è diverso da quello a cui siamo abituati. A tutela dei viaggiatori questo tipo di polizza rimborserà le spese mediche sostenute, inoltre include la possibilità di ricevere assistenza sanitaria, medicinali, trasporti e rimborsi per eventuali interventi chirurgici. Attenzione però sempre a controllare i massimali del rimborso che tengono presente l’età, la presenza di malattie croniche, patologie e gravidanza.

Sulla scelta della casa vacanza
Un mercato ormai dinamico quello delle assicurazioni consente di adattarsi a tutte le esigenze. Trascorrere le vacanze in una casa vacanza riguarda il 30% delle persone che vanno in viaggio. Con questo tipo di polizza saranno tutelati i viaggiatori in caso di illecito, frode, ma anche nel caso la casa non corrisponda alla descrizione nel momento dell’acquisto. Tutelarsi prima della partenza è sempre molto importante, scegliete dunque la polizza più adatta alle vostre esigenze e fate le valigie, pronti per la prossima avventura e una nuova vacanza.