Battuta di arresto per Windows 10. Sono i dati che i ricercatori di Netmarketshare hanno recentemente diffuso a mostrare l’arresto nella crescita dell’ultima piattaforma di Microsoft, windows 10, la cui quota di mercato registrata a settembre 2016 è pari al 22,53%. Se confrontata con i dati di agosto 2016, ovvero 22, punti percentuali, emerge una certa stagnazione nei numeri, confermato dal raffronto tra i mesi di settembre e ottobre 2016, dai quali trapela un tentativo di crescita comunque non sufficiente a colmare il gap accumulato.


Nonostante il lungo lavoro di Microsoft per imporre come nuovo standard la piattaforma Windows 10 dunque, resta Windows 7 il sistema operativo per Desktop più utilizzato, nonostante la casa di Redmond abbia distribuito l’aggiornamento a Windows 10 gratuitamente per un anno; la quota di mercato della piattaforma precedente, ovvero Windows 7, ha toccato infatti il 48,38%. Vi è poi Windows 8 che ha superato il market share di Windows Xp, che però mantiene ancora oggi una quota di mercato dell’8,2%.