Buone notizie per le mamme italiane e per l’accesso al bonus nido. Approvato l’emendamento Binetti alla manovra in commissione Bilancio alla Camera è stato di fatto annullato l’emendamento del Pd, e la similare proposta di Pippo Civati, che stabiliva, per accedere al Bonus Nido, un limite Isee di 25mila euro; con l’approvazione è stato di fatto cancellato il tetto per il bonus nido che potrà essere erogato a tutte le famiglie, senza differenze di reddito e con la possibilità di richiederlo anche nel caso di bambini con patologie bravi che rappresentano un impedimento alla frequentazione dell asilo. In questo caso il bonus nido permetterà alle famiglie di beneficiare di forme di supporto in più a casa.


Paola Binetti di Area Popolare, ha definito quella di oggi una giornata importante per tutte le famiglie italiane perchè, ha sottolineato, “tutti i bambini sono uguali”. Come richiedere il bonus nido? dal 1 gennaio 2017 non vi sarà più il tetto Isee e dunque non varranno più le differenze di reddito, per la richiesta del bonus del valore di 1000 euro. Valentina Castaldini, portavoce nazionale del Nuovo Centrodestra, ha replicato: “Ci siamo sin da subito detti contrari all’introduzione di un tetto Isee per il bonus nido in quanto si trattava di una chiara discriminazione. Gli emendamenti a firma Binetti sono un chiaro segnale di attenzione di Area Popolare verso la famiglia e in particolare quelle che si trovano in difficoltà”.