Un piano di investimenti corposo quello di Easyjet che, come confermato dalle news di questi giorni, ha programmato per il 2017 un importante potenziamento della sua attività in Italia. A cominciare dai tre aeroporti di Milano Malpensa, Venezia e Napoli ma anche dall’aggiunta di 200 destinazioni nuovi e di 53 aerei. Una strategia d’espansione che prevede, per il prossimo anno, un 8% in più di incremento delle capacità rispetto a quanto fatto da Easyjet nel 2016. Nelle tre basi italiane verranno distribuiti un milione e quattrocentomila posti in più, mentre 500mila altri posti saranno distribuiti tra Catania, Pisa e Torino, altri importanti aeroporti nazionali.


Il risultato, per i passeggeri Easyjet, saranno voli più frequenti e 35 nuove rotte, con una maggiore scelta di destinazioni, che toccheranno quota 200. A conti fatti il piano di investimenti Easyjet è pari a 19 milioni di posti offerti, con importanti conseguenze per quanto riguarda la crescita dell’occupazione diretta, con almeno 200 tra nuovi piloti ed assistenti di volo Easyjet. La flotta di 53 aeromobili sarà dislocata in gran parte (31 velivoli) sulle tre basi principali e la rimanenza negli altri aeroporti nazionali. Un percorso di crescita costante per Easyjet che anche nel 2016 ha fatto segnare numeri importanti.